PROVA YOME GRATIS PER 7 GIORNI

Dietro le quinte di Yome: dal rebranding alla creazione dell’app

Dietro le quinte di Yome: dal rebranding alla creazione dell’app
Avatar author
Claudia Casanova

del 21/06/2024

Sono già passati 4 anni dal giorno in cui Yome è andato online per la prima volta, con una piattaforma completamente diversa da quella di oggi: solo tre corsi e tre insegnanti.

4 anni fa era tutto molto diverso, ma una cosa non è mai cambiata: il nostro sogno di creare la più grande app del benessere in Italia.

Creare un’ app sembra facile, diversi brand lanciano la propria, eppure è stata la sfida più grande che abbiamo affrontato fino ad oggi e mi piacerebbe portarvi con me dietro le quinte di questi ultimi mesi. 

La sfida dell’app Yome è iniziata quasi due anni fa con la partecipazione al bando europeo Smart & Start: l’esperienza più burocratica della nostra vita 😅

Ma perché partecipare ad un bando? Perché non volevamo porre limiti a questo progetto. Sapevamo quanto fosse importante per noi e i nostri Yomers. Non volevamo creare una semplice app per riprodurre quello che già era presente all’interno della piattaforma. Volevamo mettere la tecnologia al servizio del benessere per superare i problemi più comuni della pratica e degli allenamenti online.

Partecipare a un bando europeo è un’esperienza che mette a dura prova la pazienza, la motivazione e la resilienza. Ma non starò qui ad annoiarvi con questi aspetti perché noi per prime ci siamo già annoiate abbastanza.

Ora c’è solo una cosa che conta: il nostro progetto è stato riconosciuto come innovativo, è piaciuto alla commissione e ci siamo aggiudicate il bando! 

Non potevamo crederci! Dopo mesi di lavoro finalmente potevamo iniziare la progettazione e lo sviluppo della nostra prima versione dell’app! Ma presto sono arrivati i problemi, altrimenti sarebbe stato troppo facile 😁

Quando abbiamo iniziato a lavorare sull’app è stato davvero emozionante vedere i primi elementi prendere forma. In quei momenti diventa più facile immaginarsi il risultato finale, e non vedevamo l’ora di vederlo anche nella realtà. 

Ma purtroppo ci siamo rese conto che il nostro brand, la nostra grafica, i nostri colori, font, ecc., non rappresentavano più Yome e non erano adatti ad un’app.

Negli ultimi anni il brand Yome si è evoluto così tanto che era diventato un grande mix di colori e grafiche. E nessuna di queste era adatta alla visualizzazione da app. Ricordo bene il giorno in cui ci siamo accorte che non potevamo più rimandare quello che ormai era scontato per tutti. Ci siamo guardate negli occhi e abbiamo pronunciato la frase che temevamo di più: “dobbiamo fare un rebranding”.

Panico. Le domande esplodevano nelle nostre teste. “Quanto tempo ci vorrà? Quanto ritarderà l’uscita dell’app? Quanto sarà difficile cambiare ogni singola cover ed elemento grafico della piattaforma?”

È stato forse il momento più difficile perché sapevamo di dover portare un cambiamento al brand, ma non volevamo perdere la nostra identità costruita con così tanti sforzi. Poi si sa, i cambiamenti sono duri da digerire, e avevamo paura che le persone non si sentissero più rappresentate.

Quando sono arrivate le primissime proposte è stato molto complicato. Sembravano tutte così lontane da noi, così diverse. Personalmente ho passato un intero weekend senza riuscire a pensare ad altro e mi chiedevo: “Sono io che non riesco ad accettare i cambiamenti o stiamo andando nella direzione sbagliata?”.

Ci siamo confrontate infinite volte in call interminabili e alla fine anche in questa occasione è emersa la coesione del team. Abbiamo capito che stavamo prendendo una strada troppo lontana da noi e che avevamo bisogno di altre proposte.

Quando è arrivata la proposta definitiva non abbiamo avuto dubbi: “Finalmente ci siamo!”.

Abbiamo deciso di disegnare ad una ad una tutte le copertine dei corsi, come se fossero dei film, ognuno con una sua storia e le sue peculiarità. Inoltre ogni area di Yome è caratterizzata da un colore e da delle forme specifiche, per rendere la navigazione ancora più semplice.

Più l’app si riempiva con le nuove grafiche più vedevamo prendere forma il nostro sogno iniziale, una forma che poi ha superato ogni nostra aspettativa!

Quest’anno per non farci mancare niente abbiamo deciso di festeggiare questo quarto compleanno di Yome con un rebranding e il lancio della prima versione dell’app

Ma ci teniamo sempre a dire che “questo è solo l’inizio”. 

Con l’app il nostro obiettivo è quello di rendere il benessere sempre più accessibile mettendo la tecnologia al servizio degli utenti, per migliorare la performance, la motivazione e la costanza.

Ci riusciremo? Noi ce la stiamo mettendo tutta e non vediamo l’ora di vedere i prossimi step di questo progetto!

E ora non ci resta che augurare a tutti un buon quarto compleanno e ringraziarvi per il supporto che ci avete sempre dato!

Claudia

Entra in Yome, scopri la dimensione del tuo benessere.
+20 NUOVE LEZIONI & LIVE A SETTIMANA

Entra in Yome, scopri la dimensione del tuo benessere.

Qualunque sia il tuo obiettivo, siamo qui per raggiungerlo insieme. Accedi a centinaia di lezioni, h24 e senza limiti.

Entra ora in Yome

Iscriviti alla nostra newsletter!

Aggiornamenti sul benessere direttamente nella tua inbox. Nessuno spam, solo ottime news per passare del tempo di qualità.